15 aprile 2018

BEL Bastone Elettronico Lions

Da quando Helen Keller nel 1925 chiese ai Lions di diventare i “Cavalieri dei ciechi” abbiamo migliorato la salute e le cure oculistiche a favore di milioni di persone in tutto il mondo. Oggi l’80% delle malattie degli occhi sono prevenibili o curabili. Il nostro servizio è perciò più importante che mai. Lavoriamo per preservare il prezioso dono della vista in tutto il mondo. Ma purtroppo questo non è sempre possibile e quando ciò accade cerchiamo di dare autonomia a chi non vede più, sia con il progetto Cani Guida che con il progetto BEL.

Il BEL, Bastone Elettronico Lions, è un’apparecchiatura che permette alle persone cieche (o ipovedenti gravi) di potersi muovere con maggiore autonomia e sicurezza, facilitandone la qualità della vita e un miglior inserimento sociale.

Tantissime le testimonianze di ipovedenti e ciechi che, dopo averlo provato, hanno dichiarato forte apprezzamento e il desiderio di poterlo avere in uso; sono questi contributi che ci spingono a continuare la missione che Helen Keller ci ha assegnato, ossia di essere cavalieri della luce per i non vedenti!

Quest’anno in occasione della manifestazioni Lions Running e di Lions in Piazza, che si tengono a Lucca – Piazza Napoleone, il giorno 21 aprile, è stato deciso di destinare la consueta raccolta fondi all’acquisto di Bastoni BEL fornendo anche la necessaria formazione.
Tutte e due gli eventi vedono coinvolti nell’organizzazione sia i Club Lions che i Leo:

Lions Club Antiche Valli
Lions Club Garfagnana
Lions Club Lucca Host
Lions Club Lucca Le Mura
Lions Club Pescia
Lions Club Versilia Storica
Leo Club Lucca
Leo Club Pescia

Troverete una postazione apposita in Piazza Napoleone dove dalle ore 14.00 verrà svolta la dimostrazione del Bastone Elettronico Lions, sia per ipo/non vedenti sia per tutti quelli che vorranno provarlo per apprezzarne l’utilità.

Come funziona il BEL
L’apparecchiatura elettronica consiste in un bastone bianco convenzionale, ripiegabile, collegato ad una impugnatura speciale che contiene un sistema con sensori ad ultrasuoni in grado di rilevare ostacoli alti e bassi.

Il principio è molto semplice! È lo stesso che usano i pipistrelli in natura, i radar in aviazione, molte moderne automobili quando sono in retromarcia. Basta “lanciare un segnale” in avanti e misurare. Si possono usare “segnali” di diversa natura quali raggi infrarossi, laser, ultrasuoni, ma il principio resta identico: se il segnale ritorna indietro di rimbalzo significa che di fronte, ad una certa distanza, c’è un ostacolo. Il tempo che il segnale impiega a tornare indietro fornisce la misura della distanza che intercorre fra l’apparecchiatura e l’ostacolo.
A questo punto bisogna decidere in che modo comunicare al cieco la presenza di un ostacolo: tramite una vibrazione (segnale tattile) oppure un suono (segnale acustico). Si preferisce in genere la vibrazione poiché è spesso difficile, in ambienti rumorosi quali le nostre strade, o luoghi affollati, percepire bene il suono dell’apparecchiatura. Inoltre le persone non vedenti utilizzano l’udito per raccogliere preziose informazioni sull’ambiente che le circonda, e un segnale sonoro in più potrebbe interferire.

I due fasci di ultrasuoni del BEL sono orientati in modo da individuare sia gli ostacoli ad una altezza inferiore a 1,5 m che quelli ad una altezza superiore a 1,5 m rilevandoli fino ad una distanza di 4 metri. Al cieco, tramite la vibrazione dei puntali sul pollice, viene segnalata la presenza di un ostacolo senza la necessità di doverlo toccare.

La frequenza di vibrazione dei puntali è funzione della distanza dall’ostacolo ed è tanto più veloce quanto più vicino è l’ostacolo. L’apparecchio ha due regolazioni: una a 4 metri utilizzata all’esterno e negli interni molto sgombri, una a 2 metri se l’ambiente presenta molti ostacoli.

Testimonianza di Marco Trombini Presidente Regionale Unione Ciechi Emilia Romagna ed utilizzatore del BEL.

Testimonianza di Francesco Lepore Presidente Unione Ciechi di Torino dopo la dimostrazione che abbiamo svolto presso la sua sede.

Testimonianza di un socio dell’Unione Ciechi di Torino dopo la dimostrazione che abbiamo svolto presso la loro sede.

Testimonianza di una giovane entusiasta dopo aver provato il BEL a Palermo.

Nel caso tu voglia sul sito del BEL troverai tanto materiale in più.

Chi è interessato a contribuire alla raccontata fondi per l’acquisto del BEL può inviare un bonifico intestato alla nostra Onlus entro il 30 aprile 2018:

ONLUS AMO DELL’AMORE – Roberto Palagi cf 01707550461

Banca Monte dei Paschi di Siena – Filiale di Zone – Coordinate Bancarie Europee (IBAN)
IT 19 Z 01030 24701 000001161425
CAUSALE:
ACQUISTO BASTONI ELETTRONICI PER NON VEDENTI E FORMAZIONE.

Ti aspettiamo il 21 Aprile a Lucca, we serve!

Privacy

Privacy Policy

Lions Club Garfagnana - Via Garibaldi C/to Rist. da Carlino, Castelnuovo di Garfagnana (Lucca) - lionsclubgarfagnana@gmail.com - Cod. Fisc. 90005200465
A site by studioaf.eu